Addio a Gillo Dorfles


Risultati immagini per immagini di Gillo dorfles



E' morto a 107 anni. Ha praticamente conosciuto tutti, da Italo Svevo a Eugenio Montale, Lucio Fontana, Salvatore Quasimodo; preso il caffè con Cesare Pavese, amico personale di Enzo Piano. Testimone e protagonista del Novecento, laureato in medicina e specializzato in psichiatria, ha preferito l'attività di pittore e critico d 'arte. La sua bibliografia è vastissima come i suoi interessi. 
Con il libro "Il Kitsch, antologia del cattivo gusto", 1968 ha insegnato agli italiani cosa è il kitsch e, nel 2012, a distanza di 45 anni dall'uscita di quel testo importante per comprendere l'evoluzione del cattivo gusto nell'arte moderna, la Triennale di Milano  gli ha reso omaggio con la mostar: "Gillo Dorfles. Kitsch oggi il Kitsch", per descrivere il fenomeno. Ha contribuito al rinnovamento nel dopoguerra dell'estetica italiana, del modo di vedere l'arte.
Negli ultimi tempi si era concentrato sulla passione per l'alchimia. VITRIOL, era l'enigmatico personaggio da lui inventato nel 2010. 
"Ognuno deve costruirsi il suo Vitriol" - spiegava. 
"La ricerca della pietra filosofale è quella del mistero che sta alla base della vita".
<Visita l'interno della terra e, con successive purificazioni, troverai la pietra nascosta>

Nessun commento:

Posta un commento